fbpx

Doppietta e terzo posto finale

Si chiude con due vittorie e il terzo posto finale in classifica la stagione della Sacco Legnano nella serie A2 di softball. Le nostre ragazze hanno onorato fino in fondo il campionato, imponendosi in entrambi i match giocati sul campo del La Loggia e validi per l’ultima giornata della stagione regolare.

La Sacco Legnano sapeva già di essere matematicamente fuori dai giochi per i playoff, dopo i risultati dello scorso weekend. Nel suo turno di riposo, Bollate e Nuoro hanno infatti chiuso i conti, rendendosi irraggiungibili ma Baule e compagne avevano ancora qualcosa da chiedere a questa stagione anomala nel format e comunque per loro da applausi.

Con La Loggia, gara 1 è stata vinta 7-2 e gara 2 3-1. Il bilancio finale quindi è di sette vittorie e tre sconfitte, subite proprio con le prime due della classe. Il rammarico resta ma bisogna vedere anche il bicchiere mezzo pieno per i risultati ottenuti nonostante gli infortuni e tutti i problemi derivanti da un anno così particolare, dopo il lockdown.

In gara 1 il lanciatore vincente è stata Federica Baule (rilevata nel finale da Monti), che ha sfoderato una prestazione importante, frutto del duro lavoro in prospettiva impostato da coach Fernandez e del quale si iniziano a vedere i primi frutti. Buona prestazione difensiva della squadra che senza particolari sbavature ha supportato il lavoro del lanciatore. In attacco sempre più in palla la clutch hitter Sabrina Monti, così come Martina Ciocca: per entrambe un 3 su 4. Ciocca sembra finalmente aver intrapreso la via per diventare giocatore importante nella Sacco del futuro.

In gara 2 è partita Miri Gombikova (8 eliminazioni al piatto) che giorno dopo giorno palesa importanti miglioramenti sia in pedana che nel box, anche se ieri sera in quel di La Loggia riuscire a seguire con successo l’area dello strike alquanto variabile dell’arbitro capo è stata impresa non semplice. Comunque grazie ad un autocontrollo notevole è riuscita a portare a termine la gara con successo. Gara senza storia sino al sesto inning dove complici una serie di disattenzioni ha ripreso vita la squadra torinese, salvo poi essere stoppata prima che l’entusiasmo le portasse oltre.
Da notare la positiva prestazione di Camilla Fazio impiegata fin da subito da Fernandez in ricezione. Ha sfoderato una bella prestazione in difesa ed esplosiva nel box di battuta.

Ricapitolando possiamo dire di aver assistito ad una buona prestazione di squadra, tanta aggressività sulle basi, un buon attacco (con qualche pausa di meno almeno gara 1 sarebbe potuta terminare per manifesta), ed una difesa che lascia ben sperare per il futuro. Una doverosa segnalazione per il team torinese, sicuramente giovane e dal futuro certamente roseo.

Ed ora riposo per il team. Chi è infortunato proseguirà nelle terapie (Andorno, Ben Karim, Fracassi). Per le altre break di 15 giorni, dopodiché dal 1 ottobre si ricomincerà a programmare con le singole atlete il futuro. Lo staff al gran completo sarà invece in riunione dal tardo pomeriggio di lunedì assieme al direttore Chicco Pisi ed al presidente Gioachini. Presenzieranno all’incontro Coach Fernandez in rappresentanza della parte tecnica, il Prof. Frassine, il Prof. Croci, Iilaria Cavaliere e Monica Cortesi.

Leave a Reply