fbpx

Minibaseball, Kennedy Kids Festival

I piccoli giocatori biancorossi si sono cimentati domenica 11 ottobre al 19° Kennedy Kids Festival con grande entusiasmo e impegno, dimostrando tantissima voglia di giocare.

Questa è la formazione scesa in campo del gruppo minibaseball: Alessandro, Angelo, Christopher, Diego, Federico, Massimiliano, Michele, Nina, Riccardo (ricevitore), Tang Ming, Valerio. Per molti è stato il battesimo della prima partita, dopo aver iniziato a giocare al batti e corri da poche settimane.

Il pomeriggio si riempie di tre partite all’insegna della sportività e volontà di divertirsi giocando a Baseball, imparando ad ogni inning, prese, tiri, battute, corse, scivolate e segnare punti.

Una partita equilibrata la prima contro i Milano Yankees: 2 innings pieni di belle azioni e grandi giocate da parte di entrambe le squadre accendono il torneo.

Nella seconda partita contro il Milano Red Sox, i piccoli del Legnano hanno sofferto contro gli avversari più agili e collaudati in difesa.

Nela terza ed ultima partita contro il Senago spicca il giocatore della partita Alessandro che riesce ad eliminare al volo un battitore avversario e a chiudere un doppio gioco in seconda base, oltre a diverse assistenza per eliminare i corridori avversari sulle basi.

Emergono nella giornata l’impegno costante soprattutto del coach José detto “Pepe” e Paolo, oltre al pieno supporto degli arbitri e dei coach ‘avversari’ che hanno contribuito a creare un clima giocoso e divertente, favorevole all’apprendimento delle tecniche di gioco.

Complessivamente la squadra si è ben destreggiata in attacco (in alcuni casi anche grazie al tee-ball) tutti hanno potuto battere e correre sulle basi nella splendida cornice del diamante milanese. In difesa buoni alcuni prese e passaggi che denotano strategia e spirito di squadra.

Un grazie al Milano ‘46 organizzatore dell’evento, ai coach ma soprattutto a questi ragazzini che ci hanno fatto apprezzare ancora una volta questo splendido sport, scaldando gli spettatori di grandi emozioni.

Leave a Reply